scuola secondaria di primo grado.

l’incontro con le discipline: tante strade per conoscere

La nostra scuola introduce allo studio delle discipline con il desiderio che ciascun ragazzo  viva un’esperienza di senso nello studio e scopra la potenzialità della sua ragione nell’avventura della conoscenza.
Per favorire un processo conoscitivo come apertura alla totalità a partire dal particolare didattico, i docenti  impostano l’insegnamento in unità con i colleghi, tendendo insieme allo sviluppo delle competenze basilari per introdursi nelle diverse discipline.

mettersi alla prova per capire

L’esigenza di capire sé e la realtà si manifesta nei ragazzi in modo confuso, ribelle, o sorprendentemente consapevole e produttivo. Al prorompere di tale esigenza risponde una proposta coinvolgente e significativa, le cui caratteristiche sono:

  • La scelta di privilegiare alcuni contenuti e metodi essenziali per introdursi nella nostra ricchissima tradizione culturale e nel mondo attuale, evitando la frammentarietà e il nozionismo che demotivano gli studenti.
  • Una didattica personalizzata, adeguata cioè al singolo studente, che ha i suoi modi, ritmi e tempi di apprendimento.
  • La complementarietà tra discipline di studio e attività laboratoriali, possibilità di arricchimento degli interessi di ciascuno studente.
  • La cura del contesto (aule, laboratori, palestre, campi sportivi...), perché la bellezza genera bellezza.
  • L’attenzione alle dinamiche relazionali, in quanto la vita comunitaria sostiene la libertà del singolo e aiuta la persona a permanere aperta, curiosa, costruttiva.

 

da sé ma non da soli: la verifica nel tempo libero

Quando uno può capire che siamo in cammino? l’incidenza educativa non si misura sulla condotta o sul profitto, ma si comprova realmente se innesta in sé e nell’altro il desiderio di andare a fondo nel tempo libero di quello che si è intuito a lezione sulla propria umanità. E quindi la scuola educa se aiuta a vivere l’ambiente in cui si è immersi. (Giorgio Pontiggia)

Per questo motivo i docenti sono disponibili a incoraggiare e sostenere i tentativi di inventare, produrre e creare dei loro studenti, anche al di fuori dell’orario scolastico.

news.